BAFTA 20I5: continua la corsa di Boyhood verso gli Oscar

Assegnati alla Royal Opera House di Londra, i famosi British Academy of Film and Television Arts, i cosiddetti Oscar inglesi che premiano le migliori produzioni cinematografiche dell’anno. Con 3 statuette nelle categorie principali (miglior film, miglior regia e miglior attrice non protagonista – Patricia Arquette) Boyhood prende il “volo” su Birdman, che nonostante il “recente” DGA (Directors Guild Award), conquistato  da Alejandro González Iñárritu per Birdman, si deve “accontentare” solo del BAFTA come miglior fotografia, assegnato al “grande” Emmanuel Lubezki, deludendo perfino le aspettative del “riesumato” Michael Keaton (Birdman), che si è visto “scippare” il premio come miglior attore da Eddie Redmayne per “La teoria del tutto“, che diventa di premio in premio, il principale favorito per questa categoria. Nessuna sorpresa nella categoria miglior attrice protagonista, dove ha trionfato la super-favorita dell’award season Julianne Moore, nella sua toccante interpretazione in Still Alice, come pure nella categoria miglior attore non protagonista, dove ha trionfato J.K.Simmons per Whiplash, che ha conquistato anche i BAFTA per il miglior montaggio e il miglior sonoro. 5 “meritate” statuette per l’eccentrico e cromatico Grand Budapest Hotel tra cui miglior colonna sonora (Alexandre Desplat), miglior sceneggiatura originale (Wes Anderson), miglior scenografia, miglior trucco, miglior costumi alla “nostra” Milena Canonero. Come da copione Interstellar ha conquistato il BAFTA per i miglior effetti speciali, Ida (Polonia) il BAFTA per il miglior film straniero. Qualche sorpresa è arrivata “fortunatamente” nella categoria miglior debutto britannico dove ha trionfato “Pride” e nella categoria miglior film d’animazione dove ha vinto “The LEGO movie” che è invece è stato escluso dalle nominations agli Oscar.

Ecco la lista di tutti i vincitori:

Vincitori e candidati

Miglior film

Miglior film britannico

Miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico

Miglior film straniero

Miglior documentario

Miglior film d’animazione

Miglior regista

Miglior sceneggiatura originale

Miglior sceneggiatura non originale

Miglior attore protagonista

Miglior attrice protagonista

Miglior attore non protagonista

Miglior attrice non protagonista

Miglior colonna sonora

Miglior fotografia

Miglior montaggio

Miglior scenografia

Migliori costumi

Miglior trucco e acconciatura

Miglior sonoro

Miglior effetti speciali

Miglior cortometraggio animato britannico

  • The Bigger Picture
  • Monkey Love Experiments
  • My Dad

Miglior cortometraggio britannico

  • Boogaloo and Graham
  • Emotional Fusebox
  • The Karman Line
  • Slap
  • Three Brothers

Miglior stella emergente

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...